Segui @EdoardoGnoli

ЛООКЗД.ИТ

LATEST NEWS

10 settembre 2013 – Una Grande canzone per riflettere

17 marzo 2013 – Tutti i miei MY, per il mio indimenticabile trentesimo. GRAZIE!

DA NON PERDERE!!!

Marzo 2010 - Una lacrima nel Tamigi

Maggio 2009 – L’eterna lotta tra il bene e il ragno(Scrubs – My Finale)

Aprile 2008 – Il 4 politico


The Looked’s Pills

lug 04
Category: musica, pillole

 

 

mag 22
Category: Calcio, pillole

Finalmente Campioni, dopo un’attesa infinita.

E io c’ero!

mag 18
Category: pillole

 

mag 14
Category: pillole

Ma soprattutto: sarà un caso aver visto l’ombrello giallo proprio QUELLA sera…?

apr 12
Category: pillole

“QUELLE STRANE MORTI TUTTE UGUALI CHE CADONO ALLE IDI DI APRILE PER MANO DI UNO STALKER SCRITTORE”

Preparatevi…

 

mar 21
Category: pillole

Silver Linings Playbook

 

mar 17
Category: pillole, Storie

Senza apostrofo, sì. Tutto intero. O tutt’intero. O tuttintero.
Quota 30, come ha scritto qualcuno.
I primi trenta, come hanno fatto notare altri.
Zero Dark 30, come li ho battezzati io, in una delle tante mie citazioni.
Particolarmente cara mi è questa definizione, che sta ad indicare il punto di partenza per un qualcosa di significativo.
Ma comunque li vogliamo chiamare, sono 30 anni. Quando si passa dall’1 al 2, come prima cifra dell’età, forse non fa tutto questo effetto.
Mettere il 3 davanti è effettivamente forte come cosa. Almeno per me.
Anche perché, cosa è cambiato da quando c’era l’1 a quando c’è stato il 2?
Tutte le cose più importanti e le scoperte più belle le ho fatte con l’1 che guidava. Con in capo il 2 ho solo ripetuto tante esperienze.
Son stati belli i 20, sì.
Ma tutte le altre scoperte importanti della vita le farò con questo benedetto numero perfetto.
Mi sposerò, farò dei figli, una famiglia. Lo spero, ovvio….

E’ inevitabile, per una persona come me, guardarsi un attimo indietro.
Poi il 3, e tutto quello che porterà, avrà il sopravvento. Poi sarà Zero Dark 30.
Ma un’ultima occhiatina prima di chiudere la porta, la voglio dare.
Per vedere cosa c’è stato di positivo e cosa c’è stato di negativo. E cosa voglio portare con me nei “secondi 30″.
Una bella famiglia, che non mi ha fatto mancare nulla.
Degli amici che mi son stati vicino sempre e comunque.
Una squadra di calcio che forse mi ha dato più delusioni che soddisfazioni, ma che quando mi ha fatto gioire mi ha fatto toccare il cielo con un dito.
Tante ma tante ragazze sbagliate.
Due o tre ragazze che mi hanno dato qualcosa di concreto.
Un unico, vero amore.
Direi che avrei potuto chiedere di più, come sempre. Ma sicuramente poteva andarmi molto peggio.
Tutto questo si è magicamente trovato ad avere la sua celebrazione la sera del compleanno: una cena che posso solo definire perfetta.
Uno di quei momenti che porterò dentro tutta la vita.
Perché se è vero che mancavano ben quattro invitati, e di questi quattro solo una persona mi è mancata veramente per un attimo, è anche vero che la serata non avrebbe potuto essere migliore.
Ognuna delle persone a quel tavolo, in un modo o nell’altro, mi ha comunicato tutto il suo bene. E la cosa incredibile è che tutti, oltre che essere loro stessi, hanno fatto qualcosa PER ME. Qualcosa che va oltre la loro natura, solo perché sapevano che mi avrebbe fatto piacere.
Qualcuno è venuto da lontano, qualcuno è stato più “sdolcinato” del solito, qualcuno ha accettato di stare a tavola con chi non sopporta, qualcuno ha sacrificato altri importanti impegni, qualcuno è andato contro al proprio fidanzato pur di essere lì con me.
E ognuna delle cose che sono state fatte, io non le dimenticherò mai.

Regali splendidi, sentiti, veri, significativi.
Regali che ho davvero apprezzato: dal primo all’ultimo. Anche quello che forse non farò per paura o perché è ora di mettere la testa a posto.

Ma la cosa più bella è stata capire, grazie all’ultimo regalo, come sono davvero.
Quei biglietti, messi nella “mia testa”, con scritti i miei pensieri (secondo le persone che mi amano di più), mi hanno fatto riflettere e mi fanno riflettere ancora.
E’ stato un momento divertente, ma anche decisamente importante.

Essendo io l’uomo (non più il ragazzo, a quanto dice l’anagrafe) delle classifiche e delle statistiche, non posso che comunicare che dopo una seconda lettura, questi sono i risultati principali:

1. How I met your mother (7 biglietti)
2. Lei/Londra (6 biglietti)
3. Inter (5 biglietti)
4. Voler sapere sempre la verità (4 biglietti)
Voler conoscere i dettagli delle cose (4 biglietti)
Trovare la ragazza giusta/una ragazza semplice (4 biglietti)
5. Irlanda (3 biglietti)
Persone Orribili (3 biglietti)
Stile/scarpe (3 biglietti)
Cinema (3 biglietti)

Tutto il resto, dagli amici, al nuovo libro, al prossimo concerto, alle battute varie, alle raccomandazioni dei genitori, al lavoro, ha avuto meno riscontro.
Direi che sono cose che fanno pensare. E il fatto che nessuno abbia menzionato altre ragazze (se non quella passata e quella che spero di trovare in futuro) significa che effettivamente io di quello ho sempre parlato. E che di importante poi quello c’è stato…
Ma come detto, Zero Dark 30.
Questa era l’ultima occhiata ai primi 30.
Voglio portare con me tutte le persone che c’erano a quel tavolo. Per tutto quello che hanno sempre fatto per me e per la dimostrazione di affetto di quella sera.
Voglio portare anche qualche altro amico e amica, che comunque per me ha sempre rappresentato il bene.
Stop. Tutto il resto che di giusto o sbagliato c’è stato nella mia vita, resti lì, con quel 2 davanti che sa ormai tanto di imperfezione.
Non è il numero 1 e non è il numero perfetto. E’ solo un 2.

Si va, ora.
E basta con il passato.
Celebriamo il futuro.
E visto che in fondo, oltre alla verità, quello che cerco è la ragazza giusta (e che come si dice in HIMYM, la mia Bibbia secondo i miei amici, la ragazza giusta si incontra prima dei 30), dedichiamo una canzone all’amore che arriverà.
E che già ho conosciuto. Anche se non me ne rendevo conto.
E che, se ci penso bene, forse ho avuto davanti agli occhi per tanto tempo e non  me ne sono mai accorto.
Ma ora forse lo vedo. E magari ascoltando questa canzone, capirà.

A tutti i miei MY, peri il mio indimenticabile trentesimo: GRAZIE!
Si comincia con una nuova avventura…

mar 14
Category: Cinema, pillole

Nient’altro da aggiungere.

 

mar 08
Category: pillole

 

mar 06
Category: pillole

I miss you every single day.